giochi online di carte: briscola

Briscola: le origini del gioco online

origini e storia della briscola online

Cosa cciò? Cciò bbriscola vistita
E nemmanco pòi mette 'na mignetta?
Oh inzomma, io vado liscio, ecco finita.
E accusì avemo perzo la partita.

Una smazzata di briscola in quattro è così raccontata, col brio che lo contraddistingue, da Giuseppe Gioacchino Belli nel sonetto La bbriscola (1847), in cui due giocatori di una coppia parlano liberamente e smodatamente fra loro (una "mignetta" è un altro termine che identifica le "briscoline", cioè le carte di briscola di valore inferiore al Fante).
A quando risalgono le origini di questo gioco di carte, il cui nome compare ufficialmente su un testo per la prima volta nel 1828? Di certo le origini della briscola sono più antiche di quelle del burraco online, tanto per citare uno dei giochi di carte più famosi.
Secondo alcune fonti, il termine "briscola" deriverebbe dal francese brisque (letteralmente "gallone"), termine che indicava i membri più anziani di un esercito. Pare infatti che tra il Cinquecento e il Seicento la briscola fosse uno dei principali svaghi dei marinai olandesi e dei soldati francesi, che nel loro girovagare l'avrebbero involontariamente esportata anche in Italia.
Altre fonti affermano invece che la Briscola deriva dalla Bazzica (Bésigue, in francese), un gioco di carte simile, cui si trovano accenni già a partire dal Cinquecento.
Meno accreditata teoria che traccia un legame tra la parola "briscola" e le "bresigole", che comparivano in certi antichi giochi coi Tarocchi.

Quale che siano le sue origini, la briscola, così come lo scopone scientifico, hanno una storia assai lunga e il fatto che siano ancora vivi e in forze è solo un'ulteriore testimonianza della loro incredibile popolarità e fascino. Ancora oggi i giochi sono molto giocati su internet; vi invitiamo a dare un'occhiata alla sezione Briscola Online di questo sito per scoprire i migliori siti di giochi online di carte.

Briscola, scopa, tressette online